In visita all'Eremita della Tartaruga[1] (かめせんにんをたずねて Kamesen'nin o Tazunete), originalmente Visita all'eremita, è il dodicesimo capitolo del manga di Dragon Ball.

Commento di Akira

Toriyama comment.png

Ogni giorno vado a passeggio con il mio cane, al freddo. Scommetto che anche tu hai freddo, Tao, ma resisti lì a Tokyo.

寒い中、毎日犬と走り廻ってます。田尾選手も、寒いけど、東京でがんばって。

Trama

Son Goku dice allo Stregone del Toro dove abita il Maestro Muten, e quest'ultimo, notando il Bastone Nyoi, viene a sapere che il ragazzo è il nipote di Son Gohan. Quindi lo stregone gli chiede di andare dall'eremita e prendere il "Ventaglio di Banano", lo strumento che può spegnere il fuoco del Monte Padella. Inoltre, gli dice di riportare da lui sua figlia, Chichi, mostrandone una foto. Yamcha e Pual, da nascosti, vedono la foto, e riconoscono la bambina che precedentemente ha picchiato. Quindi i due si dirigono precipitosamente verso il luogo dell'incontro, trovandola. Yamcha si scusa di averla picchiata, dicendo di amarla, per poi fuggire. Poco dopo arriva Goku, che la porta, a bordo della Nuvola Kinto, dal Maestro Muten, grazie alle indicazioni di un delfino.

Riferimenti

  1. Dragon Ball Full Color Edition, vol. 1


*Nota: Alcuni dei link qui sopra sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto. I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.