FANDOM


Upa (ウパ) è il figlio di Bora, il possente guardiano del Santuario di Karin, e vive con il padre in un villaggio ai piedi della Torre di Karin, sulla cui cima vive il leggendario eremita.

Descrizione

Aspetto

Upa è un bambino ancora molto giovane, probabilmente più piccolo di Son Goku al loro primo incontro. Il suo aspetto è modellato sull'iconica sembianza dei nativi Americani (proprio come suo padre).

Carattere

Vive in armonia con la natura assieme a suo padre, verso il quale prova una grandissima ammirazione. Prende molto sul serio il ruolo di guardiano del Santuario dei membri della sua famiglia, e nonostante la sua sensibilità e i suoi timori, dimostra di avere un'animo coraggioso. Quando Tao Pai Pai fa ritorno al Santuario, dopo aver ucciso Bora, Upa si rifiuta di dirgli dove sia la sfera del Drago di Son Goku, e cerca addirittura di vendicare suo padre attaccando il killer, che logicamente non ha problemi a neutralizzarlo.

Abilità

Upa ha un ruolo determinante nella prima parte del manga, quando è ancora un ragazzino, perciò non è dato sapere che tipo di uomo sia diventato crescendo, anche se è probabile che abbia seguito le orme paterne, diventando un combattente piuttosto abile.

Storia

Dragon Ball

Il Santuario profanato

Exquisite-kfind Per approfondire, vedi la voce Saga del Red Ribbon.
Yellow rapisce Upa

Yellow rapisce Upa.

Upa e suo padre Bora vivono nella foresta del Santuario di Karin, una regione ritenuta sacra dai suoi abitanti per la presenza della Torre sulla cui sommità vive il grande Maestro Karin. La loro famiglia veglia sul Santuario da generazioni, e Upa cresce sperando di diventare forte come suo padre.

Goku e Upa

Son Goku e Upa.

La tranquillità della loro vita viene scossa quando un plotone di soldati del Red Ribbon invade il Santuario alla ricerca di una delle sfere del Drago, che Bora ha trovato nella foresta, pur non sapendo cosa sia. Il guardiano sconfigge con estrema facilità i soldati, ma il loro capo, il Colonnello Yellow, messo alle strette, prende in ostaggio Upa, che promette di liberare solo se Bora gli consegnerà la sfera. Il guardiano sta per cedere quando arriva sul luogo Son Goku, che sconfigge Yellow e libera Upa. Son Goku stringe amicizia con i due, e Bora gli racconta la storia della Torre e di Karin, un grande maestro di arti marziali. I tre vengono interrotti però da Tao Pai Pai, un famigerato killer assoldato dal Red Ribbon per recuperare le sfere mancanti ed uccidere chiunque sia di ostacolo. Bora lo affronta, ma il killer lo uccide con estrema facilità, trafiggendolo a morte con la sua stessa lancia, e poi ferisce Son Goku con un'Onda Dodonpa, credendo di aver ucciso anche lui.

Con il cuore spezzato, Upa seppellisce il padre, ma quando sta per seppellire Son Goku si accorge che il ragazzo è ancora vivo, e che la Dodonpa di Tao Pai Pai ha colpito la sfera del Drago che Son Goku aveva sotto i vestiti. Son Goku decide di scalare la Torre di Karin per ottenere la forza necessaria a sconfiggere Tao Pai Pai, e Upa lo aspetta per tre giorni. Al terzo giorno, Tao Pai Pai fa ritorno al Santuario, visto che secondo i suoi clienti ha lasciato lì una sfera del Drago. Quando Upa si rifiuta di dirgli dove si trovi la sfera, il killer decide di ucciderlo, ma il tempestivo intervento di Son Goku gli salva la vita. Lo scontro tra Son Goku e Tao Pai Pai stavolta si conclude in modo diverso; il ragazzo è diventato più forte grazie all'allenamento di Karin, e il killer finisce col restare apparentemente ucciso.

Upa e Pual al Torneo di Baba

Upa e Pual al Torneo di Baba.

In seguito, Son Goku porta Upa al Palazzo di Baba, assieme a Crilin (che scambia Upa per una bambina), Yamcha e Pual, così da farsi rivelare dalla Vecchia Sibilla la posizione dell'ultima sfera del Drago. Upa combatte, al fianco di Pual, contro uno dei guerrieri della Sibilla, Draculaman, e riesce a sconfiggerlo alitandogli in faccia, dopo aver mangiato dell'aglio, e facendo trasformare Pual prima in un porcospino per pungere il vampiro e poi in una mano per scagliarlo in un laghetto.

OP The Indian Family

Bora viene resuscitato da Shenron.

Alla fine, la Sibilla aiuta Son Goku a trovare la sfera mancante, e al ritorno al Santuario, Son Goku e Upa evocano Shenron, che fa tornare in vita Bora.

Il ritorno del Grande Mago Piccolo

Exquisite-kfind Per approfondire, vedi la voce Saga del Grande Mago Piccolo.

A distanza di qualche anno, Upa riceve la nuova visita da parte di Son Goku, che è rimasto ferito dopo aver cercato di sconfiggere il Grande Mago Piccolo, tornato per impossessarsi del mondo. Son Goku ha bisogno di tornare da Karin per diventare più forte, così Bora lancia verso l'alto lui e il suo compagno, il samurai Yajirobei, per permetter loro di arrivare all'eremo di Karin risparmiando un po' di tempo.

Dragon Ball Z

L'invasione dei Saiyan

Exquisite-kfind Per approfondire, vedi la voce Saga dei Saiyan.
Upa - saga dei Saiyan

Upa durante la Saga dei Saiyan.

Bora ed Upa tornano a mostrarsi in un'episodio filler ambientato durante la Saga dei Saiyan. In questo episodio, Tenshinhan, Crilin, Yamcha e Jiaozi devono scalare la Torre di Karin per poter raggiungere il Santuario di Dio, che li addestrerà così che possano fronteggiare Nappa e Vegeta diretti verso la Terra. Lunch, preoccupata per Tenshinhan, fruga nella tenda di Bora alla ricerca di qualcosa che lo avvantaggi nella scalata, ma alla fine viene allontanata.

L'attacco di Majin Bu

Exquisite-kfind Per approfondire, vedi la voce Saga di Majin Bu.

Durante la battaglia finale contro Majin Bu, Bora e Upa donando la loro energia a Son Goku per aiutarlo a creare una Genkidama con la quale sconfiggere definitivamente Bu. In quest'occasione viene mostrata la moglie e il figlio di Upa, mostrando così come la piccola tribù di Bora si stia allargando.

Dragon Ball GT

Upa SSJ4Goku

Upa e Goku si ritrovano molti anni dopo.

Bora e Upa compaiono ancora quando Son Goku e i suoi compagni stanno evacuando la Terra, che è ormai prossima all'esplosione. In quest'occasione vengono mostrati altri membri della tribù.

Riferimenti

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.