FANDOM


La Terra Sacra di Karin (聖地カリン, Seichi Karin), letteralmente sacra terra di Karin, chiamate anche Foresta di Karin, è una vasta zona boschiva al centro della quale sorge la Torre di Karin. Qui è il luogo in cui vivono Bora e suo figlio Upa.

Panoramica

Terra Sacra di Karin

La tenda di Bora alla base della torre

La Sacra Terra di Karin è molto simile a un tipico villaggio di nativi americani. Il luogo è considerato una terra sacra dai suoi abitanti per la presenza della Torre di Karin, un santuario alto svariati chilometri sulla cui sommità vive l'eremita Karin, un maestro di arti marziali che conosce il segreto per aumentare la propria forza. Inoltre nell'anime di Dragon Ball si vede un vulcano che si trova in questa zona, e i soldati del Colonnello Yellow stavano cercando la Sfera del Drago a quattro stelle proprio in questo vulcano.

Storia

La zona viene invasa dalle truppe del Red Ribbon guidate dal Colonnello Yellow mentre cercano la sfera del drago a quattro stelle, ma vengono prontamente sconfitte da Bora e dal giovane Son Goku che salva Upa dalle grinfie del Colonnello Yellow che lo aveva rapito, distruggendo il suo aereo e uccidendolo. Successivamente il killer Tao Pai Pai arriva qui inviato dal Comandante Red, che in poco tempo uccide Bora senza troppi problemi; poi viene a sua volta affrontato da Son Goku proprio ai piedi della Torre, il quale all'inizio perderà contro il killer, ma in seguito il ragazzo scalerà la torre per raggiungere il santuario, e lì vi troverà il maestro Karin, che lo aiuterà a incrementare il proprio potere, e dopo di che Son Goku affronterà nuovamente Tao Pai Pai e lo sconfiggerà. Qui viene poi evocato il Drago Shenron, che riporterà Bora in vita.

Son Goku e Bora

Bora e Son Goku nella Terra Sacra di Karin

L'intera zona del Santuario viene devastata, più di vent'anni dopo, quando Majin Bu distrugge il Santuario di Dio, e la zona diventa il campo di battaglia tra il demone e Piccolo, Trunks e Son Goten. In seguito alla sconfitta di Bu, e al ripristino della Terra (che il demone aveva distrutto), sia il Santuario che la Torre vengono riportate al loro splendore.

All'epoca di Dragon Ball GT, nel Santuario vivono ancora Bora ed Upa, oltre che ai loro parenti, portando la popolazione dei guardiani del Santuario a qualche decina di persone.

Apparizioni nei videogiochi

In Dragon Ball: Daimaō Fukkatsu, Son Goku indaga sulla zona dopo che Crilin è stato ucciso da Tamburello. La Terra Sacra di Karin è uno scenario di battaglia in Dragon Ball Z: Idainaru Son Goku DensetsuSuper Dragon Ball Z (accessibile se si cade dal Santuario di Dio), e Dragon Ball Z: Supersonic Warriors 2 (chiamata Karin's Holy Ground).

Attack of the Saiyans - Terra Sacra di Karin

La Terra Sacra di Karin in Attack of the Saiyans

La Terra Sacra di Karin appare anche in Dragon Ball 3: GokudenDragon Ball Z: Super Gokuden: Totsugeki-HenDragon Ball: Advanced Adventure (indicata come la Terra di Karin), Dragon Ball: Revenge of King Piccolo, e Dragon Ball: Origins 2. In Dragon Ball: Origins 2, nel livello bonus 5-6, il sarto che vive nella città a sud della Terra Sacra di Karin racconta a Crilin di un tesoro favoloso e dell' '"uccello gigante" che lo protegge all'interno della piramide nella terra sacra.

In Dragon Ball Z: Attack of the Saiyans e Dragon Ball Online, si vede il villaggio qui abbastanza grande, e popolato da molte persone, la tribù Karinga. Vi è poi un tempio/grotta dove si trova la Sorgente dell'Eremita, da cui sgorga l'acqua che il Maestro Karin usa per far crescere i Senzu.

In Dragon Ball Z: Buu's Fury, dopo la distruzione del Santuario di Dio durante la battaglia contro Super Bu, questo luogo viene ribattezzato Barren Wasteland. Qui mentre Son Gohan cerca di trovare Dende, prima del secondo scontro con Super Bu, trova Mr. Satan e Bee. I nemici che si incontrano nelle terre sterili e desolate sono Cyborg e Gold Destroyers (distruttori dorati).

La Terra Sacra di Karin appare come una delle regioni di Dragon Ball Online, e viene mostrata come parte di un'area più vasta conosciuta come Foresta di Karin. Insieme alla Torre di Karin, la Terra Sacra di Karin è rappresentata come il luogo che ospita una tenda del villaggio della tribù di Karinga, conosciuta anche come Villaggio dei Karinga, che ha quattro torri che la circondano: Torre di Anacardio, Torre Macadamia, Torre Pistacchio e Torre della Mandorla. Inoltre, un corso d'acqua conosciuto con il nome di Fiume Tougan attraversa la foresta.

Tribù di Karinga

La Tribù di Karinga in Dragon Ball Online

Ai tempi di Dragon Ball Online, due storie su questa terra sacra vengono tramandate nella tribù Karinga: "Ax Rock" (ascia di roccia) e "Spear Tree, the Memory of a Hero" (l'albero lancia, la memoria di un eroe).

  • L'Ascia di Roccia è un simbolo di orgoglio tra la tribù di Karinga; rappresenta le conquiste del loro antenato, Iko. Molto tempo fa, prima che la tribù di Karinga si insediasse nella Foresta di Karin, viveva lì un animale terrestre simil Mammuth. Colui che sconfisse quell'animale terrestre simil Mammuth era l'antenato del clan dei Karinga, Iko. A quel punto, tutto ciò che è rimasto come prova della sconfitta dell' Uomo Falena è l'ascia gigante dell'Ax Rock.
  • Molto tempo fa, quando l'Armata del Red Ribbon invase la Foresta di Karin e attaccò la tribù di Karinga, Bora il padre dell'eroe Upa, scagliò una lancia verso l'armata. Quella lancia squarciò i soldati prima di perforare un albero molto grosso e folto. The Spear Tree è dove si celebra quella leggenda.

In Dragon Ball: Xenoverse, Barren Wasteland appare nella modalità Saga di Majin Bu. Vi è anche un abito della Tribù di Karinga che può essere acquistato presso il negozio di abbigliamento.

Residenti noti

Galleria

IN ARRIVO PRESTO!!!

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.