Dragon Ball Wiki Italia
Advertisement
Dragon Ball Wiki Italia
Goku e Vegeta SS 4
Voce non canonica
Questa voce tratta di un argomento relativo al mondo di Dragon Ball. Affronta tuttavia, parzialmente o totalmente, di materiale non canonico e quindi non appartenente all'opera originale.



Shusugoro (スー小五郎 Sū Kogorō) è un personaggio secondario che appare nella serie Dragon Ball GT.

Biografia[]

Passato[]

Shusugoro e suo padre sono finiti per sbaglio nella dimensione Spazio Gioco. Non avendo via d'uscita.

Da quel giorno suo padre ha iniziato ad assumere le sembianze di un alieno bluastro.

Lui e suo padre hanno iniziato a sfidare i visitatori del mondo gioco (che come loro sono finiti per sbaglio in tale dimensione) ad un gioco da tavolo e la sconfitta portava alla morte. Mentre in caso di vittoria il visitatore avrebbe potuto abbandonare il mondo gioco (anche se Shusugoro e suo padre sapevano che era impossibile). Shusugoro si trasformava in un dado e imbrogliava, infatti era lui che decideva quale numero doveva uscire (essendo il dado).

Dragon Ball GT[]

Saga di Baby[]

Dopo che Kibitoshin ha salvato Son Goku da Baby, lo ha teletrasportato assieme a lui, ma per via della sfera d'energia lanciata da Baby, non è riuscito a portare anche Goku con sé, che è finito nella dimensione Spazio Gioco di Shusugoro e Suguru.

Goku accetta la sfida del padre ed inizia a giocare,ma poco dopo si rende conto che quest'ultimo imbroglia e che il dado è niente meno che Shusugoro, ma solo nominando la parola 'truffa', lo Spazio Gioco inizia a disintegrarsi. Il Saiyan allora sprigiona un'energia sufficiente per riuscire a sgretolare la parete spazio temporale e quindi uscire dallo strano luogo. Il tentativo va a buon fine e Goku riesce ad uscire, portando con sé i due procioni spaziali. I tre vengono salvati da Kibitoshin e trasportati sul Pianeta dei Kaiohshin.

Shusugoro e suo padre si trasferiscono in pianta stabile sul pianeta dei Kaiohshin e aiutano Kaiohshin il Sommo ad estrarre la coda a Son Goku, dopo che Shusugoro si è trasformato in una grossa pinza.

Advertisement