FANDOM


Riga 1: Riga 1:
{{Voce incompleta}}{{Character Infobox
+
{{In aggiornamento}}{{Character Infobox
 
|RefName= Lunch
 
|RefName= Lunch
 
|image= Laura.jpg
 
|image= Laura.jpg
Riga 21: Riga 21:
 
|FamConnect=[[Tenshinhan]] (fidanzato)
 
|FamConnect=[[Tenshinhan]] (fidanzato)
 
}}
 
}}
{{nihongo|'''Lunch'''|ランチ|Ranchi}} è una ragazza salvata da [[Son Goku]] e [[Crilin]], che successivamente viene assunta come domestica dal [[Maestro Muten]]. Nell'adattamento anime italiano il suo nome è '''Laura'''.
+
{{nihongo|'''Lunch'''|ランチ|Ranchi}} è una ragazza salvata da [[Son Goku]] e [[Crilin]], che successivamente viene assunta come domestica dal [[Maestro Muten]]. Nell'adattamento anime italiano il suo nome è '''Laura'''. É un personaggio secondario che compare in ''Dragon Ball'' e nella prima parte di ''Dragon Ball Z'', per poi scomparire quasi del tutto dalla narrazione.
   
 
==Descrizione==
 
==Descrizione==
Ha uno strano disturbo che le fa cambiare personalità da donna dai capelli blu tranquilla ed educata a bionda aggressiva e ribelle ogni volta che starnutisce. Lunch rimane così alla [[Kame House]] cucinando per i due allievi e il maestro e tenendo in ordine la casa. La sua controparte bionda si innamora di [[Tenshinhan]].
+
  +
=== Aspetto ===
  +
Lunch è una ragazza alta e snella che ha i capelli lunghi e ricci. I suoi capelli sono biondi durante la sua personalità aggressiva e diventano bruni (di colore blu) quando è calma. Lei porta sempre tra i capelli un nastro rosso. Alla sua prima apparizione indossa una canottiera verde chiaro e dei pantaloncini gialli. L'abbigliamento cambia, presentandosi con abiti di colori diversi di saga in saga.
  +
  +
=== Personalità ===
  +
Ha uno strano disturbo che le fa cambiare personalità da donna dai capelli bruni tranquilla ed educata a bionda aggressiva e ribelle ogni volta che starnutisce. Lunch rimane così alla [[Kame House]] cucinando per i due allievi e il maestro e tenendo in ordine la casa. La sua controparte bionda si innamora di [[Tenshinhan]].
  +
  +
== Storia ==
  +
  +
=== ''Dragon Ball'' ===
  +
[[File:Lunch arriva alla Kame House.png|thumb|Lunch arriva alla Kame House.|left]]
  +
Lunch bionda era la criminale più ricercata a [[Brown Country]]. Un giorno, in un bar, dopo aver starnutito, diventa bionda e finisce per picchiare tutti i cowboy nel saloon e rapina il posto. Poi lascia il paese e va ad assalire un treno. Così la polizia di Brown Country si mette sulle sue tracce e inizia a inseguirla. Lunch starnuta di nuovo e diventa bruna. Impaurita, non riesce più a difendersi con l'aggressività di prima, ma ecco che viene salvata da [[Son Goku]] e [[Crilin]] che erano alla ricerca disperata di una ragazza da portare alla [[Kame House]] per poter prender parte agli allenamenti del [[Maestro Muten]]. I due arrivano da Muten con Lunch. Il vecchio è così contento che chiede lei di rimanere con loro.
   
 
==Curiosità==
 
==Curiosità==
Riga 33: Riga 33:
   
 
==Riferimenti==
 
==Riferimenti==
<references/>[[en:Launch]]
+
<references />[[en:Launch]]
 
[[es:Launch]]
 
[[es:Launch]]
   

Revisione delle 13:50, set 29, 2018

Androide16 testa
Pagina in aggiornamento
Questa pagina è in fase di aggiornamento. Per evitare conflitti di edizione si prega di non modificare la pagina.



Lunch (ランチ, Ranchi) è una ragazza salvata da Son Goku e Crilin, che successivamente viene assunta come domestica dal Maestro Muten. Nell'adattamento anime italiano il suo nome è Laura. É un personaggio secondario che compare in Dragon Ball e nella prima parte di Dragon Ball Z, per poi scomparire quasi del tutto dalla narrazione.

Descrizione

Aspetto

Lunch è una ragazza alta e snella che ha i capelli lunghi e ricci. I suoi capelli sono biondi durante la sua personalità aggressiva e diventano bruni (di colore blu) quando è calma. Lei porta sempre tra i capelli un nastro rosso. Alla sua prima apparizione indossa una canottiera verde chiaro e dei pantaloncini gialli. L'abbigliamento cambia, presentandosi con abiti di colori diversi di saga in saga.

Personalità

Ha uno strano disturbo che le fa cambiare personalità da donna dai capelli bruni tranquilla ed educata a bionda aggressiva e ribelle ogni volta che starnutisce. Lunch rimane così alla Kame House cucinando per i due allievi e il maestro e tenendo in ordine la casa. La sua controparte bionda si innamora di Tenshinhan.

Storia

Dragon Ball

Lunch arriva alla Kame House

Lunch arriva alla Kame House.

Lunch bionda era la criminale più ricercata a Brown Country. Un giorno, in un bar, dopo aver starnutito, diventa bionda e finisce per picchiare tutti i cowboy nel saloon e rapina il posto. Poi lascia il paese e va ad assalire un treno. Così la polizia di Brown Country si mette sulle sue tracce e inizia a inseguirla. Lunch starnuta di nuovo e diventa bruna. Impaurita, non riesce più a difendersi con l'aggressività di prima, ma ecco che viene salvata da Son Goku e Crilin che erano alla ricerca disperata di una ragazza da portare alla Kame House per poter prender parte agli allenamenti del Maestro Muten. I due arrivano da Muten con Lunch. Il vecchio è così contento che chiede lei di rimanere con loro.

Curiosità

  • Lunch - Toyotaro

    Lunch disegnata da Toyotaro.

    La sua assenza nella seconda parte della storia è giustificata dal fatto che si è trasferita a vivere a casa di Tenshinhan.
  • Il suo nome è un gioco di parole sulla sua doppia personalità, infatti la romanizzazione del suo nome in inglese Lunch significa "pranzo" e si riferisce alla personalità calma, mentre Launch significa "lanciare" e si riferisce alla sua personalità aggressiva,
  • Oppure Laura, in latino, significa "Alloro", ovvero era un simbolo che significava Gloria.
  • Toyotaro, il disegnatore del manga di Dragon Ball Super, ha voluto omaggiare Lunch con una rappresentazione del personaggio.

Riferimenti


*Nota: Alcuni dei link qui sopra sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto. I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.