FANDOM


(Aggiunte categorie)
m
 
(11 revisioni intermedie di 5 utenti non mostrate)
Riga 1: Riga 1:
[[File:Donkir.jpg|thumb]]'''Don Kir''' è il sovrano del pianeta Imecka.
+
{{Character Infobox
  +
|RefName = Don Kir
  +
|image = [[File:Donkir.jpg|220px]]
  +
|JapName = ドン・キアー
  +
|RomName = Don Kiā
  +
|AniName =
  +
|AltName = Don Kia <br> Don Kiaa <br> Don Kiar<br>
  +
Don Kee (nel doppiaggio in inglese)
  +
|FirstApp = "[[Ricercati!]]"
  +
|Appears in = {{Serie DB|DBGT}}
  +
|Race =[[Imeggiani|Imeggiano]]
  +
|Gender = {{Maschio}}
  +
|Address = [[Pianeta Imegga]]
  +
|Occupation = Sovrano di Imegga
  +
|FamConnect = [[Lezik]] (guardia del corpo)<br>
  +
[[Sheela]] (Accolita)<br>
  +
[[Gale]] (Accolito)
  +
|MeanName = Anagramma di 商人 (akindo)}}
   
== Il personaggio ==
+
'''Don Kir '''(ドン・キアー  - ''Don Kiā) ''è l'avido tiranno che governa sul [[Pianeta Imegga]]. Egli si avvale dei suoi tirapiedi [[Sheela]], [[Gale]] e la sua guardia del corpo [[Lezik]] per fare tutto il lavoro sporco.
Don Kir è un autentico tiranno; costringe il suo popolo a pagare pesanti imposte ed a vivere in povertà, mentre lui vive in un palazzo molto lussuoso. A causa della sua avidità, i mercanti del pianeta sono rimasti senza soldi e sono per questo diventati dei ladri. Per impedire a chiunque di fuggire, fa sequestrare tutte le navicelle che atterrano sul pianeta, come quella di [[Son Goku]], [[Trunks]] e [[Pan]]. Dopo che [[Lezik]], la sua guardia del corpo personale, viene sconfitta da Goku si arrende miseramente alle minacce di Goku, Trunks e Pan, promettendo di diventare un sovrano giusto.
 
   
Ricompare in prigione nel penultimo episodio della serie quando, seppur controvoglia, dona la sua energia per la [[Sfera Genkidama]] di Goku contro [[Li Shenron]].
+
== Biografia ==
  +
  +
=== Dragon Ball GT ===
  +
  +
==== Saga delle Sfere del Drago dalle stelle nere ====
  +
  +
===== ''Articolo principale: [[Saga delle Sfere del Drago dalle Stelle Nere|Saga delle Sfere del Drago dalle stelle nere]]'' =====
  +
Don Kir è un autentico tiranno; costringe il suo popolo a pagare pesanti imposte ed a vivere in povertà, mentre lui vive in un palazzo molto lussuoso. A causa della sua avidità, i mercanti del pianeta sono rimasti senza soldi e sono per questo diventati dei truffatori. Per impedire a chiunque di fuggire, fa sequestrare tutte le astronavi che atterrano sul pianeta, come quella di [[Son Goku]], [[Trunks]] e [[Pan]]. Dopo che Lezik, la sua guardia del corpo personale, viene sconfitta da Son Goku si arrende miseramente alle minacce di Goku, Trunks e Pan, promettendo di diventare un sovrano giusto.
  +
  +
Saga dei Draghi Malvagi
  +
  +
===== ''Articolo principale: [[Saga dei Draghi Malvagi]]'' =====
  +
Ricompare in prigione nel [[Goku salva l'universo|penultimo episodio]] della serie quando, seppur controvoglia, dona la sua energia per la [[Sfera Genkidama]] di Son Goku contro [[Li Shenron]].
  +
  +
== Altri media ==
  +
  +
=== ''Dragon Ball GT'' (1997 live show) ===
  +
  +
===== ''Articolo principale: [[Dragon Ball GT (1997 live show)]]'' =====
  +
Don Kir appare come cattivo nel live action ''GT Show'', dove appare con un esercito di membri della razza di Lezic che cerca di vendicarsi di Son Goku, Pan e Trunks, anche se tuttavia viene sconfitto.
  +
  +
== Apparizioni nei videogiochi ==
  +
[[File:Dragon Ball GT Transformation - Don Kir.JPG|left|thumb|172x172px|Don Kir in ''Dragon Ball Gt Transformation'']]
  +
Anche Don Kir appare nel videogioco ''[[Dragon Ball GT: Transformation]].''
  +
  +
== Curiosità ==
  +
* Il suo nome è un anagramma del termine giapponese 商人, "''akindo''", che significa "mercante".
  +
  +
==Riferimenti==
  +
{{Like}}
  +
[[en:Don Kee]]
 
[[Categoria:Dragon Ball GT]]
 
[[Categoria:Dragon Ball GT]]
 
[[Categoria:Personaggi]]
 
[[Categoria:Personaggi]]
 
[[Categoria:Cattivi]]
 
[[Categoria:Cattivi]]
 
[[Categoria:Maschio]]
 
[[Categoria:Maschio]]
  +
[[Categoria:Extraterrestri]]
  +
[[Categoria:Tiranni]]
  +
[[Categoria:Ex-cattivi]]

Revisione corrente delle 07:16, lug 8, 2019

Don Kir (ドン・キアー  - Don Kiā) è l'avido tiranno che governa sul Pianeta Imegga. Egli si avvale dei suoi tirapiedi Sheela, Gale e la sua guardia del corpo Lezik per fare tutto il lavoro sporco.

Biografia Modifica

Dragon Ball GT Modifica

Saga delle Sfere del Drago dalle stelle nere Modifica

Articolo principale: Saga delle Sfere del Drago dalle stelle nere Modifica

Don Kir è un autentico tiranno; costringe il suo popolo a pagare pesanti imposte ed a vivere in povertà, mentre lui vive in un palazzo molto lussuoso. A causa della sua avidità, i mercanti del pianeta sono rimasti senza soldi e sono per questo diventati dei truffatori. Per impedire a chiunque di fuggire, fa sequestrare tutte le astronavi che atterrano sul pianeta, come quella di Son Goku, Trunks e Pan. Dopo che Lezik, la sua guardia del corpo personale, viene sconfitta da Son Goku si arrende miseramente alle minacce di Goku, Trunks e Pan, promettendo di diventare un sovrano giusto.

Saga dei Draghi Malvagi

Articolo principale: Saga dei Draghi Malvagi Modifica

Ricompare in prigione nel penultimo episodio della serie quando, seppur controvoglia, dona la sua energia per la Sfera Genkidama di Son Goku contro Li Shenron.

Altri media Modifica

Dragon Ball GT (1997 live show) Modifica

Articolo principale: Dragon Ball GT (1997 live show) Modifica

Don Kir appare come cattivo nel live action GT Show, dove appare con un esercito di membri della razza di Lezic che cerca di vendicarsi di Son Goku, Pan e Trunks, anche se tuttavia viene sconfitto.

Apparizioni nei videogiochi Modifica

Dragon Ball GT Transformation - Don Kir

Don Kir in Dragon Ball Gt Transformation

Anche Don Kir appare nel videogioco Dragon Ball GT: Transformation.

Curiosità Modifica

  • Il suo nome è un anagramma del termine giapponese 商人, "akindo", che significa "mercante".

RiferimentiModifica

*Nota: Alcuni dei link qui sopra sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto. I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.