FANDOM


Dio e dio (神と神 Kami to Kami) è il quarto capitolo del manga di Dragon Ball Super. Questo capitolo conclude la Saga della Battaglia degli Dei e accenna la Saga della Resurrezione di ‘F’.

Trama

Goku dice al Divino Beerus che forse ha trovato un modo per evocare questo misterioso Super Saiyan God, e chiede a Bulma di preparare le Sfere del Drago. L'idea di Goku è quella di evocare il Dio Drago e chiedergli informazioni a proposito del Super Saiyan God. Poco dopo il Drago dei desideri spiega ai presenti che il Super Saiyan God è il Dio dei Saiyan e viene evocato quando 5 Saiyan dal cuore onesto e puro trasferiscono la loro energia ad un altro Saiyan dal cuore onesto e puro. Inizialmente solo 5 Saiyan si trovavano sul pianeta Terra (Goku, Vegeta, Gohan, Goten e Trunks) ma Videl rivela a tutti di essere incinta, e quindi portando in grembo la figlia di un Saiyan, si aggrega anche lei alla cerimonia per far rinascere in Goku il Super Saiyan God. La cerimonia ha inizio e i 5 riversano su Goku la loro energia e finalmente il Saiyan si trasforma nel tanto atteso Super Saiyan God. 

I presenti sono molto sorpresi, la trasformazione è insolita, i capelli di Goku sono rossi e come afferma Piccolo la sua aura non può essere percepita in quanto oramai è diventato un Dio. Goku è pronto a combattere e dice al Divino Beerus che se vincerà, lui dovrà risparmiare la Terra. Il Dio della Distruzione accetta la sfida e i due iniziano a combattere, Goku si lancia a capofitto contro Beerus e gli scaglia un pugno di potenza inaudita. Il Divino para il pugno e colpisce il Saiyan scaraventandolo contro il mare, e lo insegue. Il Divino lo colpisce con un calcio ma Goku riesce a pararlo, e poco dopo cerca in tutti modi di colpirlo, ma senza successo. A quel punto Beerus gli lancia una fortissima testata e lo scaraventa lontano distruggendo persino delle rocce, Goku è in difficoltà, respira affannosamente, e non riesce a tenere il passo del Dio della Distruzione. Beerus si complimenta con il Saiyan per il livello ottenuto ma nonostante ciò non è comunque al suo livello. Goku si infuria ed esclama con il combattimento non è ancora finito e i due continuano a combattere, producendo delle onde d'urto che si propagano per tutto l'Universo

La scena si sposta nel mondo dei Kaiohshin e Kaiohshin il Sommo è molto preoccupato dello scontro tra le due Divinità, dato che le onde d'urto sono talmente forti da raggiungere persino il loro mondo. Il Sommo teme che il combattimento possa portare alla distruzione dell'intero Universo. Nel frattempo giunge Kibitoshin che ha recuperato tutte le 7 Sfere del Drago di Namek, tuttavia il Sommo lo informa che il Divino Champa se ne è andato da un pezzo e che oramai non servono più, quindi si possono riportare indietro. 

Il combattimento tra Goku e Beerus continua e si sposta nella stratosfera terrestre, il Saiyan ormai è affaticato e non ce la fa più. Beerus riconosce che si è impegnato molto e che si è divertito a sufficienza, tuttavia il potere di Goku sta già calando e quindi decide di porre fine all'incontro una volta per tutte. Carica e lancia una potentissima Sfera della Distruzione per distruggere la Terra, ma Goku sorridendo, afferma che il potere de Super Saiyan God gli sta dicendo di puntare ancora più in alto, e raccogliendo tutte le forze che ha in corpo, lancia una Kamehameha contro il Dio della Distruzione, l'esplosione generata è immensa. Goku è riuscito a fermare la Sfera della Distruzione del Divino Beerus, e quest'ultimo in segno di rispetto decide di rimandare la distruzione della Terra ad un'altra occasione. Beerus dice a Goku che in attesa di quel giorno, lui deve diventare il più forte possibile e gli spiega che l'Universo in cui si trovano è il settimo, e che ci sono altri 11 Universi. In aggiunta lo informa che il suo assistente Whis è il suo maestro ed è molto più forte di lui.

Sul pianeta dei Kaiohshin, compaiono nuovamente il Kaiohshin dell'Est e Kibith, poco prima, Kibitoshin ha utilizzato le Sfere del Drago di Namek per sciogliere la fusione con i Potara. Kaiohshin il Sommo è molto sollevato che Beerus abbia risparmiato il pianeta, e spera che la pace si protragga per molto tempo.

Nel frattempo in un punto dello spazio profondo, si vede un'astronave aliena molto simile a quella di Freezer, all'interno della quale degl'esseri, tra cui un certo Guaranà, si meravigliano moltissimo di vedere una Sfera del Drago "cosi assurdamente grande" (la quale però non viene effettivamente mostrata). Oltre alla presenza di questa misteriosa Sfera, si vedono anche il Divino Champa e la sua assistente, e il Dio della Distruzione distrugge facilmente l'intera astronave. La scena si sposta sul pianeta Freezer N° 17, e un individuo di nome Sorbet dopo essere stato informato che l'astronave di Guaranà è stato distrutta, molto infastidito e preoccupato, afferma che non rimane altra possibilità di resuscitare Freezer, e che si dovrà al più presto trovare un pianeta su cui si trovino le Sfere del Drago.

Infine, si vedono di nuovo Champa e la sua assistente, e quest'ultima dice al Dio che rischiano di farsi scoprire da Beerus, il Dio afferma che è ora di andarsene e che la prossima volta porterà a Beerus un souvenir.

Apparizioni rilevanti

In grassetto vengono contrassegnate le prime apparizioni.

Personaggi
  • Son Goku
  • Divino Beerus
  • Whis
  • Divino Champa
  • Vados
  • Kaiohshin il Sommo
  • Kibitoshin
  • Mister Satan
  • Majin Bu
  • Son Goten
  • Son Gohan
  • Videl
  • Chichi
Luoghi Trasformazioni
  • Pianeta Freezer N° 17
  • Terra
  • Pianeta Dei Kaiohshin
  • Pianeta Namek (Nominato)
  • Super Saiyan God
  • Super Saiyan

Incongruenze

Questo capitolo di Dragon Ball Super presenta una incongruenza con il manga precedente (Dragon Ball).

Durante lo scontro tra Goku e Beerus, i due si trovano a combattere nella stratosfera terrestre. I Saiyan, come i Terrestri, sono degl'esseri che non sono in grado di sopravvivere nello spazio, in quanto non è presente l'aria. Questo concetto viene ribadito da Freezer quando cercò di distruggere il pianeta Namek (dopo aver visto l'incredibile forza di un Super Saiyan)[1], durante lo scontro con Goku[2] e ancora, poco prima di essere sconfitto definitivamente[3]. Quindi, il fatto che Goku riesca a trovarsi a combattere nella stratosfera è in disaccordo con ciò affermato nel manga precedente.

Curiosità

  • Questo capitolo è il primo del manga di Dragon Ball Super a non presentare un contenuto extra.
  • Con appena 4 capitoli la saga della Battaglia degli Dei risulta essere l'arco narrativo più breve dei manga di Dragon Ball e Dragon Ball Super.
  • Il titolo italiano di questo capitolo è "Dio e dio", la scelta di non scrivere entrambe le parole con la d maiuscola, può essere ricondotto al fatto che la parola "Dio" si riferisce al Divino Beerus, cioè un vero e proprio Dio della Distruzione. Invece, "dio" è riferito a Son Goku, che è diventato una Divinità solo momentaneamente, avendo preso in prestito il potere dai suoi compagni.
  • Il capitolo 4 con 19 pagine risulta il capitolo più lungo della Saga della Battaglia degli Dei. Gli altri 3 capitoli sono lunghi rispettivamente: 16, 15 e 15 pagine.

Galleria



Riferimenti

  1. Dragon Ball, capitolo 319.
  2. Dragon Ball, capitolo 324.
  3. Dragon Ball, capitolo 328.

*Nota: Alcuni dei link qui sopra sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto. I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.

Alcuni dei link qui sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto.

Stream the best stories.

Alcuni dei link qui sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto.

Get Disney+