Dragon Ball Wiki Italia
Advertisement
Dragon Ball Wiki Italia

"Il lieto fine, e..." (だいだんえんそして… Dai-Dan’en Soshite…) è il sessantasettesimo episodio del manga di Dragon Ball Super.

Trama

Molo è stato sconfitto e Son Goku viene abbracciato da Crilin e Yamcha che sono contenti che ce l'abbia fatta. Anche Son Gohan, Piccolo, Vegeta e gli altri sono contenti. Al Tempio di Dio sono tutti contenti della vittoria e anche altrove percepiscono la sconfitta di Molo. Vegeta si avvicina a Goku e gli chiede da dove fosse arrivata quell'enorme quantità di energia. Goku gli risponde che probabilmente c'è qualcuno con un grande potere sulla Terra. Vegeta gli chiede chi possa essere ma Goku pensa che lo verranno a scoprire al debito momento. Intanto il Grande Kaiohshin saluta Ub e fa ritorno al Tempio di Dio dove ritorna ad essere Majin-Bu, il quale fa intendere di non ricordarsi nulla di ciò che è successo quando il Grande Kaiohshin ha preso possesso del suo corpo. Mr. Satan, contento che tutto si sia risolto, organizza un pranzo nella sua Villa di Mr. Satan. Così la pace ritorna sulla Terra e Goku riporta Esca sul pianeta Neo Namek; qui, grazie alle Sfere del Drago di Namecc vengono ripristinati i pianeti distrutti da Molo e riportati in vita gli abitanti.

Merus, Goku e gli altri festeggiano dopo la sconfitta di Molo.

Qualche giorno dopo, Goku, Vegeta e Majin-Bu vengono chiamati al Quartier Generale della Pattuglia Galattica. Qui vengono premiati con una medaglia dal Re della Via Lattea; assieme a loro viene premiato anche Jaco e Merus. Tutti sono sorpresi di rivedere vivo Merus che dice di essere scomparso solo come angelo. Infatti, qualche giorno prima, Beerus e Whis, chiamati al Palazzo di Zeno dal Gran Sacerdote, scoprono che su richiesta di Shin, Merus è stato resuscitato come una persona normale. Al palazzo di Zeno, come punizione per quello che hanno combinato devono giocare insieme a Zeno e Zeno del Futuro dato che le guardie del corpo dei due Zeno sono in vacanza. Al Quartier Generale della Pattuglia Galattica si tiene una festa e Goku e gli altri terminano la missione come pattugliatori.

La testa di Seven-Three.

Un po' di tempo dopo, Jaco e il suo collega Calamis fanno un giro nel Carcere Galattico. Calamis passa davanti alla cella di Yunba e gli chiede se sa il motivo per cui un radar ha rilevato qualcosa che sembrava ad un segnale di soccorso vicino al cratere lasciato dall'esplosione di Molo. Zauyogi, invece, se la prende con Jaco e Calamis per ciò che hanno fatto ai loro compagni e fa capire loro che Molo non ha ucciso Seven-Three perchè esso non è un essere vivente ma solo una cosa che hanno rubato e che hanno riempito di dati raccolti nei loro viaggi. Yunba chiede ai due pattugliatori se si sono assicurati che Seven-Three sia stato distrutto per sempre ma così non è stato. Infatti, nel mentre, sul pianeta Terra, dentro al cratere lasciato dall'esplosione di Molo, una piccola particella si muove e si avvicina alla sola cosa rimasta dell'androide cioè la sua testa. Calamis e Jaco vanno dunque a fare un controllo sul posto ma non trovano nulla; questo perchè due alieni avevano rubato la testa un momento prima e si erano nascosti.

Granola attacca gli androidi.

I due alieni lavorano al servizio del maestro Goichi, un alieno che desidera prendere il controllo dell'universo, e hanno riportato in base l'androide Seven-Three. Qualche mese più tardi essi si trovano nella loro navicella spaziale in un angolo dell'universo molto distante dalla Terra. La navicella di Goichi è però inseguita da quella di un'altra persona: Granola. Quest'ultimo, grazie al suo supporto Oatmil, fa irruzione nella navicella di Goichi, paralizza le guardie e tutti i soldati simili a Seven-Three. Grazie alle scansioni di Oatmil, Granola riesce a capire dove si trova ciò che sta cercando: si tratta di OG73-I, il Seven-Three che era stato assorbito da Molo.


Apparizioni

Personaggi

Luoghi

Battaglie

  • Granola vs. guardie
  • Granola vs. Seven-Three

Navigazione del sito

Advertisement