Dragon Ball Wiki Italia
Advertisement
Dragon Ball Wiki Italia

Arriva Nekomajin! (ネコマジンがいる Neko Majin ga iru, lit. "Nekomajin è qui") è il primo capitolo del manga Nekomajin.

Trama[]

Inizio Nekomajin

L'inizio del capitolo

In una grande campagna, due tipi, un umano ed un vombato, stanno camminando, poiché si sono persi durante un'escursione a piedi. Il ragazzo chiede al vombato un po' d'orzo, ma questo gli dice che è finito. Sorpreso, il ragazzo si chiede dove sia la moto parcheggiata, quando incontro arriva Nekomajin su una moto, che li sorpassa.

Nekomajin no

Nekomajin restituisce la moto

I due capiscono subito che si tratta della loro moto; e iniziano ad inseguirlo, ripetendo che la moto li appartiene. Nekomajin ignora il ragazzo nonostante le sue grida, per poi proporgli di vendergliela. Questo ripete che è la sua moto; costringendo Nekomajin a restituirgliela. Il ragazzo si lamenta del suo comportamento, chiedendo poi la direzione della città. Nekomajin si offre di dirglielo solo per ¥100, e il ragazzo lo accontenta.

Nekomajin con tipi

Nekomajin e i due si dirigono a casa

Appena ricevuti, Nekomajin si presenta; ma il ragazzo, stufo, decide di andare via col vombato in moto. Ma, appena ripartiti, la moto si ferma, poiché Nekomajin ha usato tutta la benzina. I due scendono dalla moto e gli vanno incontro, lamentandosi per la loro moto e il fatto che sia andato a spasso a spese loro. I due chiedono a Nekomajin cosa abbia intenzione di fare; e questo gli invita a casa sua per bere qualcosa di fresco. I due accettano e insieme a lui si dirigono verso il luogo, che, a detta di Nekomajin, è vicinissimo. Durante il viaggio, Nekomajin si arresta, dicendo di fare attenzione. Davanti a loro si trova un ceppo di legno su cui è incisa la scritta "Non toccare", e una pietra appoggiata sopra. I due gli chiedono cosa sia. Nekomajin chiede in cambio altri ¥100. Il ragazzo dice di non essere interessato e Nekomajin, insistendo, abbassa il prezzo prima a ¥50, e poi a ¥10. Nekomajin rivela che all'interno della palla di pietra è rinchiuso un demone terribile, e se la si tocca, il demone può uscire fuori.

Nekomajin benzina

Nekomajin va a comprare la benzina

I due non credono alle sue parole, e proseguono il viaggio, arrivando. Mentre entra, Nekomajin avverte qualcuno di essere tornato. Dato questo, Il ragazzo presuppone che Nekomajin abiti con qualcuno; e chiede spiegazioni. Quindi Nekomajin presenta loro Haruo Yamada, un pesce. Nekomajin offre un bicchiere d'acqua al ragazzo a ¥100. Questo lo paga, lamentandosi. Nekomajin chiede ai due se vogliono guardare la televisione, nonostante sappia che non funziona, mentre il ragazzo chiede il resto dei soldi dati per l'acqua. Nekomajin gli chiede se vuole che col resto vada a comprare la benzina, e questo gli chiede se quindi c'è un distributore. Nekomajin gli dice che a venti chilometri da li si trova un distributore. I due pensano che dovranno aspettare a lungo, e sanno di non poter fare altro. Nekomajin va dal benzinaio volando ad alta velocità. Giunto, compra 5 litri di benzina. Il benzinaio gli dice di pagare ¥550; e Nekomajin gli chiede uno sconto, che viene negato. Intanto, gli ospiti notano che Nekomajin legge libri sulle arti magiche.

Liberazione demone

Il demone viene liberato

Nekomajin torna, e, mentre si preparano a ripartire, il ragazzo sostiene che Nekomajin abbia mentito sulla distanza, poiché è andato e tornato in meno di 5 minuti. Stufo, se ne va insieme al compare. Nekomajin gli saluta, per poi rientrare a leggere un libro (Collana di libri illustrati per bravi ragazzi - Urashimataro). Mentre tornano alla moto, I due passano per il ceppo su cui è poggiata la pietra che rinchiude il demone. Per prendere in giro Nekomajin, il ragazzo tocca la pietra. Le orecchie di Nekomajin sono in grado di percepire anche il peto silenzioso di un grillo a otto metri di distanza; per cui capisce che qualcuno ha toccato la pietra. Come ha detto Nekomajin, dalla pietra si libera il demone. I due si spaventano; e il demone gli chiede secondo loro chi sia lui fra: un grazioso angioletto, un demone feroce, uno scolaretto un po' precoce o una sensuale attrice di Hollywood.

Nekomajin in azione

Nekomajin entra in azione

I ragazzi optano per la seconda risposta. Il demone gli dice che hanno indovinato e, visto che hanno azzeccato la risposta, come premio, li avrebbe uccisi. Quindi estirpa dal terreno un macigno e glielo lancia contro. I due, fuggendo, riescono a salvarsi; ma il Demone gli insegue. Nekomajin decide di salvarli, ma non prima di aver fatto dei vocalizzi. Intanto, il demone ha raggiunto le sue "prede", che chiedono disperatamente aiuto. Si sente, però, la voce di Nekomajin, intervenuto a salvare i due; che si presenta, in posa. Nekomajin propone ai due di salvarli in cambio di ¥2.000, o ¥1.000. In accordo, Nekomajin dice ai due di allontanarsi, perché troppo pericoloso. Il demone dice di aver pensato ad una tattica efficace contro di lui. Nekomajin dubita che funzioni, e si prepara a combattere. Il demone indica dietro Nekomajin affermando che lì si trovi Pi-chan il pulcino. Nekomajin si gira di colpo, e il demone sfrutta il momento per calciarlo con entrambe le gambe. I due, dato questo, pensano che sia inutile affidarsi a Nekomajin.

NekoHameha

Nekomajin lancia la Nekohameha per sconfiggere il demone

Nekomajin riconosce di essersi fatto fregare, e si vergogna, soprattutto per il fatto che si è girato appena nominato Pi-chan il pulcino, nonostante non lo conoscesse minimamente; e si promette di non perdonarlo. Nekomajin e il demone si prendono a pugni, e Nekomajin ha il sopravvento, riuscendo a colpirlo così da mandarlo contro una roccia e mandarla in frantumi. Il demone, arrabbiato, gli scaglia contro il suo raggio dall'antenna, colpendolo in pieno. Nekomajin ripete di non perdonarlo, e lo colpisce con una potente Nekohameha, coinvolgendolo in un esplosione aerea. Il demone, stordito, ricade al suolo, e Nekomajin conta da 1 a 10 per rinchiuderlo nuovamente dentro la palla di pietra. Dopo di che, usa due rametti la appoggia sul ceppo, per non toccarla. Nekomajin chiede 1 ¥2.000; ma i due, per ringraziarlo, gliene danno 5.000. Mentre Nekomajin si allontana, i due gli chiedono di poterlo tornare a trovare. Mentre, entusiasti, vanno via, vedono Nekomajin comprare dei taiyaki e poi andare in una direzione che sembra non essere quella di casa sua. Vedono che è andato all'orfanotrofio "Casa della ghianda". I due si commuovono, e capiscono che i taiyaki erano per i bambini dell'orfanotrofio. Invece, scoprono che i taiyaki erano soltanto per lui, poiché gli mangia tutti quanti. Delusi, i due tipi se ne vanno.

Apparizioni[]

Personaggi[]

Luoghi[]

  • Casa di Nekomajin

Oggetti[]

Tecniche[]

Contenuto extra[]

Nella sua edizione raccolta in tankōbon, questo capitolo possiede come contenuto extra un'immagine di Nekomajin Mix e il Demone della Pietra, che gli lancia un'occhiataccia mentre lui gli sorride beffardo.

Nekomajin cap 1 extra

Curiosità[]

  • Il libro letto da Nekomajin è Urashima TarōW, una tipica storia giapponese.

Riferimenti[]

Advertisement